La missione 21 tiene conto di una gestione delle donazioni accurata e di una trasparenza maggiormente possibile per quanto riguarda l’impiego dei mezzi finanziari.

Il rapporto della conosciuta autorità di revisione PricewaterhouseCoopers attesta che la contabilità e il bilancio di fine anno corrispondono alla legge, agli statuti e alle direttive di SWISS-GAAP-FER-21.

Garanzia della qualità
La missione 21 attribuisce un gran valore al lavoro qualificato nei progetti e programmi. Risponde alle esigenze degli standard riconosciuti dalla cooperazione allo sviluppo. I seguenti criteri ne fanno parte:

  • Sostegno dell’iniziativa personale
  • Impiego efficiente e ecologico delle risorse
  • Garanzia della sostenibilità dei progetti
  • Messa in pratica dei progetti senza discriminazione: Tutte le persone sul luogo vengono favoreggiate, indipendentemente dalla religione, dalla confessione, dal genere o dall’appartenenza etnica.
  • Promozione della parità di genere

I progetti e i programmi vengono progettati e messi in pratica con la partecipazione dei partner dei progetti. Gli accordi di cooperazione con le chiese e le organizzazioni associate contengono obiettivi prestabiliti da raggiungere e indicatori che permettono di misurare il successo dei progetti. Il lavoro nei progetti della missione 21 viene continuamente valutato internamente ed esternamente. Sono richiesti rapporti annuali che mostrano i progressi nei progetti. I responsabili dei progetti della missione 21 sono in continuo contatto con i responsabili dei progetti autorizzati delle organizzazioni associate. Quest’accompagnamento attraverso le fasi differenti dei progetti (pianificazione, valutazione, monitoraggio e la gestione dei progetti di sviluppo) è importante per una gestione qualitativa dei progetti. Le visite annuali dei responsabili nei progetti garantiscono inoltre lo scambio d’informazione.

contatto